92 EQUIPAGGI ALLA RINATA EDIZIONE DEL “CITTA’ DI MODENA”

loghino web modena
96 gli iscritti… così suddivisi:
2 luglio 2014
loghino web modena
VELLANI SIGLA LA PRIMA MA CHENTRE E’ A DUE DECIMI
2 luglio 2014

92 EQUIPAGGI ALLA RINATA EDIZIONE DEL “CITTA’ DI MODENA”

loghino web modena

9 Auto Storiche per il 1° Historic Città di Modena, 53 Auto Moderne per il 35° Rally Città di Modena, 9
vetture per il 1° Sport Città di Modena e 21 vetture in passerella per la “Parata di super car”
Sassuolo (MO), 28 giugno 2014 – E’ dunque proprio tutto pronto per il via di questo 35° Rally Città di
Modena: le verifiche sportive ai concorrenti e quelle tecniche per le vetture tenutesi fino alle ore 15.00
hanno di fatto sancito l’ultima formalità per poter prendere il via oggi pomeriggio dalle ore 17.00 dalla
pedana di partenza allestita in Piazza Libertà a Sassuolo. A scendere per prime saranno le nove
Autostoriche seguite dalle cinquantatré auto moderne per il rally, poi le nove vetture impegnate nella
Regolarità Sport ed infine, le ventuno in passerella, scortate sul percorso di gara da vetture “apripista”
messe a disposizione del concessionario Ford Sascar per Modena e Provincia.
Nel frattempo, fra gli appassionati si fanno interessanti le discussioni sui pronostici: incuriosisce parecchio
il ritorno di Marco Cappi che, da buon pilota locale non poteva perdersi questa ghiotta occasione. Davide
Incerti, alla guida di vettura kit potrebbe dare parecchio fastidio a quelli delle Super 2000 dove il locale
Roberto Vellani su Peugeot 207 dovrà vedersela con Massimo Gorrieri su analoga vettura e con le due
Punto Abarth del reggiano Ivan Ferrarotti e dell’aostano Elvis Chentre. Corre in classe R3 il driver di
Vellucciana Gianluca Tosi ma per lui in tanti sono convinti di vederlo fra i primi cinque assoluti, desiderio
ambito anche da Enrico Costi in gara con una Clio di classe A7. Il rientro di Giuseppe “Gazza” Gazzetti di
Varana, al suo Modena regalerà sicuramente spettacolo per la funambolica guida a cui ci aveva abituati.
L’inossidabile Giorgio Stradi pronto a dare battaglia e ad emozionare come ai vecchi tempi: un pilota
evergreen dalla passione cristallina. Nel Trofeo dei piedoni Claudio “Gubba” Gubertini vincitore dello
scorso anno e Christian Bernardi in forma super reduce dalle vittorie dell’Abeti e Dell’Amorotto si daranno
sicuramente battaglia ma non staranno certo a guardare la mitica Sabrina Tumolo, Arnaldo Borghi e il
taggiasco Luca Fidale. Chantal Galli, campionessa italiana rally femminile, tornerà a Modena dopo averci
corso negli anni ’80, per affiancare alle note il giovane Donald Braglia su Clio Williams. Attenti a quei tre in
classe R2 Turrini, Zanni e il piacentino Guagnini debuttante al Modena. Outsider da tenere d’occhio
Mauro Arati, sempre più in crescita quest’anno e Matteo Riccò. In A6 da guardare Grani, Mirandola e
Cocco mentre in A5 Schenetti è il favorito mentre Fontani e Fiocchetta outsider. N2 da record: derby tra
Zanon e Di Marco tenendo d’occhio il “Medico” e Giorgini, frequentatore del trofeo Suzuki R1. Racing start
interessante con Turrini e Guglielmini che se la giocheranno fino all’ultimo metro.
Una defezione tra le storiche e quindi saranno nove quelle al via; pronostico incerto anche in questa gara:
l’agilità ed il peso ridotto della Lotus Elan del piacentino Cortimiglia contro la maggior potenza dell’Alfa
Romeo Alfetta Gt di Baghin e delle Ford Escort Rs di Vacciago e Nicoletti. Anche tra i regolaristi si
azzarda un pronostico che vede in lizza i veronesi Marcolin, Albertini e Pezzo e il casalingo sfidante
Mantovani.
Stasera alle 18.05 la prima prova speciale “Valle 1” lunga quasi sette chilometri.
Per ulteriori informazione sono attivi i siti web www.rallycittadimodena.it www.prosevent.com
Ufficio Stampa Rally Città di Modena
Mauro Allemani – Andrea Zanovello