IL PERCORSO 29° RALLY ALTO APPENNINO BOLOGNESE: UN APPUNTAMENTO IRRINUNCIABILE CON PROVE SPECIALI DI GRANDE VALORE

raab_1167
IL 29° RALLY ALTO APPENNINO BOLOGNESE APRONO OGGI LE ISCRIZIONI
18 agosto 2017
1F5A0557 (FILEminimizer)
IL 29° RALLY ALTO APPENNINO BOLOGNESE: ATTESI “NOMI” PER SFIDE DI ALTO LIVELLO
11 settembre 2017

IL PERCORSO 29° RALLY ALTO APPENNINO BOLOGNESE: UN APPUNTAMENTO IRRINUNCIABILE CON PROVE SPECIALI DI GRANDE VALORE

raab_2524-FILEminimizer

Gara tra le più amate in Italia, propone un percorso di alto livello tecnico, punteggiato da dieci prove speciali in grado di esaltare la guida ed incentivare lo spettacolo.
Partenza ed arrivo e quartier generale a Gaggio Montano.

01 settembre 2017 – C’è tempo sino a lunedì 11 settembre, per iscriversi al 29° Rally Alto Appennino Bolognese (R.A.A.B.), in programma per il week-end successivo, il 16 e 17 settembre. La gara è dunque nella sua fase “calda”, quella in cui si discute su chi sarà al via, su chi poi salirà sul primo gradino del podio, su quale sarà la “piesse” che determinerà la classifica.
Argomenti, il R.A.A.B ne ha dunque già davvero molti, primo fra tutti, comunque il proprio percorso, che è sempre stato il fiore all’occhiello dell’evento organizzato da Prosevent.com, struttura leader nell’organizzazione e realizzazione di eventi sportivi,.
Gaggio Montano, sull’appennino che guarda Bologna, sarà il centro vitale dell’evento, assai atteso da piloti e squadre, per il fatto di avere “a disposizione” ben dieci prove speciali tra le più tecniche ed esaltanti del panorama nazionale (77,600 chilometri competitivi, a fronte dell’intera distanza che è di 259,490), sfide adrenaliniche che non mancheranno di regalare spettacolo.
L’appuntamento con il R.A.A.B. non si può mancare, è uno dei rallies italiani più amati perché anzitutto propone strade ideali per vivere un rally vero, completo. Il perché sta appunto nelle “piesse”, i teatri delle sfide, un mix di novità e tradizione che i piloti aspettano davvero con impazienza.
Ecco la descrizione delle “piesse”:
PS 1 – “Gaggio Montano – Caffitaly” – Km 2.800
E’ la grande novità del RAAB targato 2017. Una prova inedita che si svolge per la prima volta nella storia della gara. E’ la prova di apertura di questa edizione del R.A.A.B., si correrà in notturna, la sera del sabato 16 Settembre. Sono 2,8 chilometri tutti in leggera salita su fondo largo e perfetto, la prova parte poco sotto l’abitato di Gaggio Montano e finisce praticamente nel cuore del paese. Tanti sono gli accessi lungo la prova, basta percorrere dallo start prova a destra la strada parallela e si incontrano diversi punti ove poter assistere alla prova. Partenza in leggero falso piano veloce, poi salendo il ritmo viene costantemente spezzato da diversi “tornantoni” lunghi molto spettacolari sino al tratto finale, dove la strada torna pianeggiante, veloce ma molto guidata. Facilmente raggiungibile per il pubblico sia dallo start che dal fine prova.
PS 2/5/8 – “Bombiana” – km 12.670
La classica prova che ha deciso il vincitore delle ultime edizioni del RAAB. Anche se quest’anno sarà in veste rinnovata: la prova si percorrerà infatti in senso inverso rispetto alle passate edizioni. Partenza in salita abbastanza erta in alcuni punti con strada stretta e sconnessa, molto impegnativa e tecnica. Il ritmo viene spezzato da tornanti stretti a salire, fino all’inversione destra nell’ abitato di Bombiana, molto stretta e spettacolare. Quest’anno sarà molto impegnativa, in salita infatti se si prende troppo stretta si rischia di finire su due ruote, obbligatorio per cui il classico “freno a mano”. Dopo l‘inversione la prova sale per un paio di chilometri circa abbastanza veloci e molto impegnativi, fra “taglioni” e asfalto abbastanza sconnesso, fino allo scollinamento, dove la strada diventa pianeggiante per circa un chilometro, per poi buttarsi in discesa sino al fine prova. Una discesa per cuori forti, dove solo alcuni tornanti e la spettacolare inversione destra a circa due chilometri dall’epilogo, daranno leggera tregua ai freni. Finale impegnativo molto tecnico e difficile, qui come si suol dire chi ha il piede lo farà vedere e alla fine qui si farà la differenza. Accessibili al pubblico entrambe le inversioni, raggiungibili da strade secondarie: la prima quella di Bombiana è raggiungibile dall’abitato di Gaggio Montano seguendo le indicazioni per Castel D’Aiano Zocca. La seconda è raggiungibile dall’abitato di Marano, seguendo le indicazioni per Pietracolora ad un certo punto un bivio a sinistra con indicazioni per Bombiana porta dritto alla spettacolare inversione in discesa. Questi gli unici due innesti in prova, per il resto il tracciato offre molti punti spettacolari soprattutto nella salita iniziale ricca di tornanti. Si consiglia di arrivare presto allo start perché il posto per parcheggiare è poco e si rischia di dover fare tanta strada a piedi.

PS 3/6/9 – “Castel di Casio” – Km 6.710
Una prova completa molto tecnica e impegnativa. Anche questa una classica prova che ha fatto la storia del RAAB. E’ rimasta invariata rispetto la passata edizione, prova di assoluto livello tecnico completa con un buon fondo stradale. Partenza in salita, i primi tre chilometri fino al bivio di Lizzo presentano una salita veloce su strada ampia dal grip importante, una salita che sale dolcemente ricca di curve anche impegnative e tornanti altamente spettacolari. Fino all’inversione sinistra del bivio di Lizzo dove la prova sta per concludere il suo tratto in salita per buttarsi in discesa fino al fine prova. Segue poi a lunga discesa molto impegnativa, dove la strada diventa più stretta e più sconnessa, una discesa che alterna pure tratti veloci con “taglioni” dove sarà possibile trovarla anche sporca, a tratti più lenti con tornanti e curve strette molto impegnative. Molti sono gli accessi alla prova e moltissimi i tratti altamente spettacolari. il primo accesso conduce ad un paio di km dalla partenza e si prende dalla Porretta Terme direzione Casola proseguendo si arriva direttamente in prova, da lì se si sale a piedi 500 metri si vede un bellissimo passaggio che termina con un tornante sinistro molto secco. Da questo accesso verso inizio prova c’é la possibilità di vedere alcuni tornanti molto belli. Un altro accesso alla prova è quello che porta alla spettacolare inversione del bivio di Lizzo e si raggiunge appunto da Badi o Suviana seguendo le indicazioni per Castel di Casio. L’inversione in alcuni casi diventa molto spettacolare. Altra accesso porta allo scollinamento della prova dove la prova si butta in discesa e questo è raggiungibile dall’abitato di Castel di Casio, seguendo le indicazioni per Pieve di Casio. Da questo accesso proseguendo a piedi verso il fine prova per duecento metri si trovano tornanti spettacolari e anche tratti veloci con grossi tagli. Da qui al fine prova non ci sono altri accessi in prova se non il fine prova stesso, dove proprio nel finale propone un bel “tornantone sinistro”.

PS 4/7/10 – “Baigno” – Km 5.550
Altra classicissima del RAAB è la prova di Baigno in veste classica rispetto le passate edizioni con i suoi 5,5 Km. Partenza poco fuori l’abitato di Bargi, la prova si snoda lungo la campagna camugnanese fino al abitato di Baigno per poi iniziare il tratto finale in salita che porta al Passo dello Zanchetto dove è posto il fine prova.
Prova molto tecnica, per cuori forti, asfalto in perfette condizioni su strada larga ma molto guidata e impegnativa, su questa prova la guida conta molto e si raggiungono velocità molto elevate in alcuni tratti. Partenza in falsopiano molto veloce fino al abitato di Baigno, molto spettacolare ed impegnativo il tratto nel centro del paese di Baigno, molto bello da vedere per poter osservare le macchine sfrecciare fra le impegnative curve veloci dell’abitato. Tra l’altro, qui vi è la possibilità di osservare le macchine per un lungo tratto oltre che potersi rinfrancare con un ristoro. Qui è fissato il primo innesto esterno alla prova, che si prende da Suviana seguendo le indicazioni per Costozza e proseguendo fino a Baigno: si arriva proprio in centro al paese. La prova prosegue sempre molto bella e veloce fino all’abitato di Barceda dove, inizia leggermente a salire: qui è posto il secondo ed ultimo accesso esterno alla prova che si prende sempre da Suviana, seguendo le indicazioni per Costozza e poi per Barceda. Anche qui c’è un bel tratto da vedere con le macchine che sfrecciano fra l’abitato di Barceda e anche qui ce la possibilità di vedere la prova per un lungo tratto. Da qui la prova inizia leggermente a salire per il tratto finale. L’impegno si conclude con l’ultimo chilometro tutto in salita con una paio di tornanti in salita molto belli e un “taglione” esagerato verso fine prova, dove le macchine vanno fuori con quasi tutte e quattro le ruote. Il fine prova è facilmente raggiungibile sia da Camugnano che da Castiglione dei Pepoli e c’é grande possibilità di parcheggio, facendo pochi passi a piedi si possono vedere alcuni tratti molto spettacolari. L’ultimo chilometro, dalla vetta del passo è visibile quasi praticamente tutto.
L’evento, si snoderà nelle colline bolognesi attraversando i comuni di Gaggio Montano, Porretta Terme, Castel di Casio, Camugnano, attraversando gran parte delle strade della provincia di Bologna.
Il 29° Rally R.A.A.B. avrà le validità ufficiali per il Campionato Regionale Aci Sport (penultima prova stagionale), per la Piston Cup, per il Trofeo Peugeot Competition Club e per il Campionato ERMS . La classifica assoluta provvisoria del Campionato Regionale dopo tre gare vede al comando i marchigiani Dini-Lazzari con 18 punti, seguiti dai sardi Canu-Piras, mentre con 9 punti vi sono Vellani-Cangini e Rossi-Zanella.
PARTENZA, ARRIVO E QUARTIER GENERALE A GAGGIO MONTANO
Il cuore dell’evento sarà Gaggio Montano. Lì vi avranno luogo partenza ed arrivo e la direzione gara, sala stampa, segreteria, albo ufficiale e le verifiche sportive saranno ubicate al municipio.
Il service park sarà allestito alla Saeco Philips-Palmieri SpA a Gaggio Montano, così come il riordino notturno dopo la prima prova speciale, i vari riordini della domenica, seguiti da buffet offerto dalla Proloco di Gaggio Montano e caffè offerto dalla Saeco Philips.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedi 17 Agosto
Apertura iscrizioni
Lunedì 11 Settembre
Chiusura iscrizioni

Sabato 9 Settembre
09:00/15:00 Distribuzione road book – Piazza A. Brasa – Gaggio Montano (BO)
09:30/12:00 – 15:00/19:00 Ricognizioni del percorso

Sabato 16 Settembre
08:30/10:00 Distribuzione road book – Piazza A. Brasa – Gaggio Montano (BO)
08:00/13:00 Ricognizioni del percorso
14:00/15:00 Verifiche amministrative e distribuzione plance porta numero – sessione riservata ai concorrenti iscritti allo Shakedown – Direzione Gara – Piazza A. Brasa – Gaggio Montano (BO)
14:30/15:30 Verifiche tecniche – sessione riservata ai concorrenti iscritti allo Shakedown
Direzione Gara – Piazza A. Brasa – Gaggio Montano (BO)
15:00/17:00 Verifiche amministrative e distribuzione plance porta numero-
Direzione Gara – Piazza A. Brasa -Gaggio Montano
15:30/17:30 Verifiche tecniche – Direzione Gara – Piazza A. Brasa – Gaggio Montano (BO)
15:30/17:30 Shakedown
18:00 Pubblicazione elenco verificati ed ammessi alla partenza
19:01 Partenza prima vettura – Piazza Della Libertà – Porretta Terme (BO)
21:27 Ingresso prima vettura in riordino notturno

Domenica 17 Settembre
09:01 Uscita prima vettura dal riordino notturno
18:00 Arrivo prima vettura – Cerimonia di premiazione – Piazza Della Libertà – Porretta Terme (BO)

Lo scorso anno la gara venne vinta dai toscani Michelini-Perna, con una Peugeot 208 T16 R5.

Prosevent.com srlcr
info@prosevent.com –
Tel e Fax. 0547 482383

www.proservent.com
www.raabevent.com

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE – studio Alessandro Bugelli
www.mgtcomunicazione.com
bugelli@email.it