Un “gommino” manda tutto a pallino.

97a787f8d6fb66aaef15fa858aa433ea_M
RALLY DAY DELL’AMOROTTO – APRONO LE ISCRIZIONI
9 aprile 2015
Tortone-Tortone
1° PAVIA RALLY EVENT – L’ELENCO ISCRITTI
16 aprile 2015

Un “gommino” manda tutto a pallino.

CaldaniSanremo

Un problema alla pinza dei freni posteriore sinistra è stata la causa di una toccata che ha costretto al ritiro Nicola Caldani e Sauro Farnocchia, impedendo loro di continuare l’ottima prestazione soprattutto in prospettiva del Campionato Italiano Rally.

Sfortunata la trasferta al Rally di Sanremo edizione n° 62, da parte di Nicola Caldani in arte “#NC3”. Il forte pilota toscano, affiancato da Sauro Farnocchia nel corso della sesta prova speciale, la ronde di oltre 45 chilometri, tocca con l’anteriore della Ford Fiesta R5 by Bernini e termina la sua avventura sanremese. Alla fine, dopo un attento esame da parte del preparatore si scopre che un gommino, probabilmente difettoso, è la causa dei problemi accusati dall’equipaggio PROSEVENT, così come raccontato direttamente da Caldani:

sulla prova lunga, circa 2 km prima del bivio di Apricale, ho percepito qualcosa di strano e poi ho sentito un cedimento del pedale del freni. Ho pensato ad un surriscaldamento dell’impianto così ho cercato di alzare un pelino per non impegnare i freni e questo per circa tre chilometri. Dopo il bivio che inizia a risalire, pensando che il mio comportamento avesse avuto effetto di dissolvere il calore ho iniziato nuovamente con un ritmo maggiore. Purtroppo nell’inserimento in una curva quando sono andato a fare la frenata è mancata la pressione, il pedale è andato giù e non ho potuto fare niente per evitare l’urto. La macchina ha toccato con la parte anteriore e la fiancata sinistra costringendoci al ritiro. Dall’acquisizione dei dati, si è poi capito che c’è stato un difetto su un gommino della pinza dei freni posteriore sinistra.

Dispiace perché la gara era lunga ed avevamo tutto il potenziale per fare bene e recuperare delle posizioni che ci avrebbero consentito di consolidare la seconda posizione in campionato. Dispiace per la squadra che sta lavorando in maniera eccezionale e un risultato di rilievo specialmente al Sanremo, uno dei più grandi appuntamenti del rallismo, con prove speciali che hanno fatto la storia dei rally Mondiale fra i più affascinanti e prestigiosi del mondo, avrebbe gratificato e ripagato tutti dell’impegno e della dedizione profusa oltre dare tutto quello che necessita per essere fra i protagonisti nel Campionato.

Dobbiamo lavorare ancora, ma la volontà c’è ed è forte la voglia di fare bene.”

Prossimo appuntamento sulla Terra del Rally dell’Adriatico il primo week-end di maggio con Caldani-Farnocchia, Prosevent ed il Team Bernini vogliosi di riscatto.